mercoledì 21 maggio 2014

I candidati a Sindaco di Isola del Liri e Castelliri per il bene loro e del loro spirito

Girano ovunque i programmi dei candidati sindaci dei comuni di Castelliri e Isola del Liri ma tutti e dico tutti i Magnifici Candidati a Sindaco di quelle terre "Regnicole" hanno dimenticato di includere la depurazione delle acque reflue nei loro programmi tranne uno di Isola del Liri che nell'apoteosi della fantasia più sfrenata prevede mini depuratori spalmati sul territorio, La realtà è questa: SE NE FREGANO della DEPURAZIONE perchè il Liri scorre verso Monte San Giovanni Campano e NON CE NE FREGA UN AMATO CAVOLO che le loro ZOZZERIE giungano fino  a noi. IGNORANO che il depuratore intercomunale è già stato finanziato dalla Regione Lazio e che i soldi ci sono ; se non lo IGNORANO parlano in perfetto POLITICHESE ad esclusione di NESSUNO ed in entrambi i casi il loro atteggiamento e i loro propositi sono alieni al bene comune.
I fatti relativi al DEPURATORE INTERCOMUNALE di Monte San Giovanni Campano, Isola del Liri, Castelliri ed Arpino già finanziato dalla Regione Lazio sono questi:
 "La realizzazione del Depuratore di Monte San Giovanni Campano, è inserita all’interno della Delibera di Giunta Regionale n. 668 del 2008 a favore di ACEA ATO 5.
L’opera prevedeva e prevede un costo di 12 milioni di euro così suddivisi nelle forme di finanziamento: Euro 8.400.00 a carico della Regione (di cui euro 5.600.000 IMMEDIATAMENTE DISPONIBILI e i restanti Euro 2.800.000 da erogare tramite i ribassi d’asta) e 3.600.000 derivanti dalle tariffe.A seguito di scambi di note tra l’Acea Ato 5 e la Direzione Ambiente della Regione Lazio, una quota di questi soldi, pari ad euro 625.000, è stata PROVVISORIAMENTE stornata da questo intervento e destinata alla copertura del completamento del depuratore di Anagni. Omissis... Ad oggi, il che ne dica il Commissario della Provincia di Frosinone dott. Giuseppe Patrizi, la Regione Lazio NON ha mai TAGLIATO l’intervento previsto già dal 2008 ma risulta altresì vero invece che, la disponibilità dei fondi è sempre in “essere” e che allo stato attuale, l’ACEA ATO5 non ha MAI attuato le procedure per la realizzazione dell'impianto"
 .
Ne risulta che i candidati sindaci dei comuni di Isola del Liri e Castelliri parlano il politichese, non hanno nessun rispetto per l'Ambiente e se ne fregano dei problemi e danni che arrecheranno  agli altri territori  nel divenire di quella che è sempre stata la politica locale. Pensano alla grandeur turistica e agli spettacoli nel perfetto protocollo Borbonico ma non si sbilanciano sui problemi veri anche se vedono  i Cittadini sborsare i soldi per la depurazione. Tanto che ci frega a loro! pagano i Cittadini. Di fatto anche questi non faranno un emerito cavolo per la comunità e la loro presenza servirà solo a magnificare l'apoteosi della politica fatta di approssimazione e di opportunismo...COME ACCADE DAL 1948...  nulla è cambiato e nulla cambierà con questi soggetti che dell'approssimazione hanno fatto virtù.




Nessun commento:

Posta un commento