domenica 29 giugno 2014

Monte San Giovanni Campano - Giornate ricche di adesioni con le aziende locali - Territorio Zero -

I giorni della preparazione di un progetto sono sempre quelli più impegnativi ma quando poi gli incontri vengono richiesti dalle aziende e non cercati diventa la "fine del mondo" perchè non programmati.
Ci sono aziende che stanno aderendo all'iniziativa per la promozione dei prodotti locali di propria spontanea volontà. Non è servito neppure chiederlo ed ecco che sono arrivate le disponibilità per sale di stagionatura di salumi con tanto di "Norcino" professionista per "aggiustare" quanto verrà prodotto; 






un'altra azienda si è impegnata onerosamente per l'export in paesi terzi extra UE e un'altra ancora si è messa  a disposizione per l'indagine di mercato necessaria per proporre prezzi competitivi. 
Le idee hanno paternità ma questa volta hanno anche proprietà perchè si tratta di un nuovo modo di proporsi alla gente che necessariamente si trasforma in clienti ma anche produttori perchè i prodotti commercializzati verranno trovati appunto   tra i Cittadini per migliorare le economie famigliari. Questo nuovo modo di produrre ha reso necessario piccoli investimenti e  un DISCIPLINARE per la produzione che è in dirittura di arrivo.




 I piccoli produttori  che partecipano al progetto debbono rispettare i criteri previsti dalle Normative vigenti che saranno rese per convenzione ancora più restrittive con controlli a random; dovranno produrre RIFIUTI ZERO e il loro bilancio energetico dovrà necessariamente diventare passivo o comunque dovranno aver avviato un progetto per la sostenibilità delle produzioni con la riduzione al minimo degli imballaggi, per la loro compostabilità e soprattutto con una riduzione energetica certa di almeno il 20% .
Un nuovo modo di produrre  da parte della  Comunità che dovrà tendere a ZERO RIFIUTI, che vedrà  la collaborazione per lo scambio dei prodotti, che dovrà produrre l'energia necessaria per le produzioni, che dovrà produrre senza manipolazioni di nessun genere, che sarà dedita alla piccola trasformazione dei prodotti locali, che avrà la caratterizzazione e geolocalizzazione delle produzioni, che produrrà reddito diffuso , che dovrà prevedere obbligatoriamente la produzione di energia diffusa e la circolazione centripeta del denaro. Questi sono gli obiettivi di un nuovo modo di vedere il nostro territorio che mette la sostenibilità in primo piano  sia per necessità che per convinzione. Arrivano anche le Istituzioni Locali a dare una mano con il cambiamento di rotta improvviso e repentino del Comune di Monte San Giovanni Campano verso l'Economia Sostenibile e  l'intervento diretto del mondo Universitario non può che sostenere il costrutto di Territorio Zero. 


Non è che una parte del più ampio cambiamento previsto dal Manifesto Territorio Zero e per chi volesse approfondire c'è la possibilità di farlo in qualsiasi momento.

Nessun commento:

Posta un commento