mercoledì 30 luglio 2014

Monte San Giovanni Campano - L'area di verde attrezzata Colle Cipullo in preda al degrado e alla distruzione -

Dopo la corsa all'affidamento dell'area al Circolo Lamasena di Legambiente il Comune se ne è disinteressato completamente evidenziando di quanto scarsa possa essere la considerazione per l'assessore al bilancio, autore della convenzione con Legambiente, da parte dei suoi colleghi eletti in Consiglio Comunale.
L'area di verde attrezzata sita nella Pineta della Bagnara è abbandonata al suo destino e ciò è evidenziato dall'erba alta e mai tagliata da prima di Pasquetta. L'arredamento versa in totale degrado e non possono sfuggire alla vista le panchine rotte, i tavoli sottratti dai pedroni dei boschi nonchè la mancanza assoluta di contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti.










Tanto non servirebbero a nulla i bidoni per i rifiuti perchè lissù non ci va nessuno visto che neppure l'acqua è stata allacciata per mancato interesse. Per il momento l'area verde realizzata con i soldi dei contribuenti somiglia più ad un serraglio in attesa di animali erbivori che ad un luogo di verde fruibile.







Legambiente poi disonora il nome di associazione Ambientalista mantenendo in questo modo lo spazio che dovrebbe essere usato per i bambini e per insegnare la tanto sospirata educazione Ambientale.
Chi è che custodisce i custodi? Nessuno! Il Comune se ne frega e NON vigila sull'affido, Legambiente ha altri scopi che di certo non coincidono con il rispetto dell'Ambiente e alla fine chi ne va a soffrire sono proprio i Cittadini che hanno contribuito per realizzare l'opera che è in completo disfacimento e che avevano ben sperato dopo il demagogico interessamento  dell'associazione nazionale votata alla difesa dell'Ambiente.
Eppure far passare la "trincia" o mietere il fieno per destinarlo al consumo animale costerebbe poco nel primo caso e procurerebbe guadagni nel secondo caso. E' la volontà che manca perchè in cuor loro sia il Comune che Legambiente non sanno quello che farne di un luogo realizzato nella pineta che il primo vorrebbe tagliare e che il secondo non vede di buon occhio perchè prevede impegno reale e non soddisfa certo i risultati politici da tastiera che Legambiente ottiene in altri campi.
Comunque c'era da aspettarselo e nessuno dica che non l'avevo detto.

Nessun commento:

Posta un commento