mercoledì 16 luglio 2014

Monte San Giovanni Campano - Le associazioni ambientaliste che insistono sul territorio sono INATTENDIBILI.

E' la seconda volta che vengono coinvolti i bambini nel giochino della politica che si serve delle associazioni per inculcare un teorema distruttivo; le assocazioni ambientaliste che dicono di difendere il territorio di Monte San Giovanni Campano NON sono attendibili. Con il loro fare inculcano la DOPPIEZZA nei bambini usandoli a proprio piacimento per la loro visibilità mediatica. Ai bambini vengono nascoste tutte le malefatte compiute sul nostro territorio e in una occasione è stato raccontato loro che i rifiuti sotterrati sono un problema della vicina terra dei fuochi quando sul nostro territorio ci sono due discariche "ufficiali" interrate di cui una in località Monte Castellone e l'altra in località Bagnara più quelle che insistono sul territorio di Boville, Castelliri ecc ecc. Proprio ieri poi il circoletto del "volemose bene" di legambiente ha condotto i bambini in un altro luogo dove il nostro Ambiente è stato profanato in modo subdolo. Hanno condotto i bambini, con l'ausilio di altri vandali che per secoli hanno approfittato della nostra terra e della nostra gente, nelle vicinanze della sorgente di Ruirate. Liggiù è accaduto di tutto e di più! hanno asfaltato la strada per andare alla sorgente, hanno tolto il fosso che da quasi 1000 anni portava l'acqua al torrente Amaseno e infine hanno cementificato la sorgente come dei disgraziati.
Seppur avvisati di quanto era stato rilevato e precisamente sulla scomparsa del fosso sono stati capaci di chiedere le prove dell'esistenza del fosso per le acque reflue della sorgente come se gli interlocutori telefonici fossero di Parigi e quella loro era una prima visita in assoluto presso la sorgente. E' dovuta intervenire l'Associazione Ambientalista Fare Verde con il suo Ufficio per la difesa del Territorio con prove inoppugnabili fornendo la Carta Tecnica Regionale della Regione Lazio dove è riscontrabile la presenza del fosso con la sua micronicchia ecologica fin dagli albori della Repubblica Italiana, fin dal 1280.




Il fosso di Ruirate è evidenziato in giallo legenda 2.2 CTR








 Il bello è di questi politici locali travestiti da ambientalisti che non si danno pace nel raccontare corbellerie pur di dare una mano ai loro colleghi politici. Quando poi vengono apostrofati da chi ci crede davvero nella protezione dell'Ambiente parte la macchina politica fatta di omuncoli, piccoli uomini di chiesa e miseri di mente che buttano veleno e discredito in maniera subdola nei confronti di chi gli rinfaccia verità inoppugnabili.
La loro INATTENDIBILITA' è fatta di silenzi, di piccoli contentini, di articoli sul giornale dove non si parla mai nel merito del futuro e di quello che verrà lasciato ai posteri, non si parla mai delle disgrazie sfiorate dovute alle frane che ci costeranno 3.000.000 di euro, delle nostre discariche seppellite che fin ora ci sono costate poco meno di 800.000 euro, non si parla delle sperequazione fiscale usata per la raccolta differenziata , è alieno per loro il discorso relativo alla depurazione delle acque che ci ha proicurato ben 2 infrazioni UE e soprattutto non parlano della CONDANNA UE per la nostra immondizia. Al momento siamo Campioni Europei di inciviltà ma questo non lo dice nessuno perchè non ci fa comodo! E poi che si verifica? sono aumentati i costi proprio per quei servizi grazie ai quali siamo sotto infrazione o CONDANNATI e tutti i problemi che abbiamo con L'UE sono priorità di pertinenza Ambientale. Evviva la DEMAGOGIA perchè chi la fa più sporca vince sempre.



Nessun commento:

Posta un commento