venerdì 24 ottobre 2014

Il lavoro edile tra territorio e pendolarismo

Oggi a Casamari  - Veroli - (FR) si terrà il mirabolante incontro dove interverranno i sindaci di alcuni comuni in veste di vittime e carnefici con la speranza che ci sia anche qualche esorcista presente in aula.







 Come vittime andranno a far conoscere le proprie doglianze per la grave crisi occupazionale che ha frustrato le economie locali e l'edilizia ma dall'altro lato se hanno un pò di coerenza dovrebbero essere i primi a fare il "mea culpa" per l'applicazione così esasperata delle tasse sulla casa. E' vero che il Governo Centrale (amano dire così) ha imposto tasse e balzelli ma proprio ai sindaci è stato dato il potere di applicare aliquote più basse per le tasse. Per l'IMU , la TASI, la Tari e per gli 0.30 centesimi a metro quadrato è il possesso e addirittura l'uso della casa il punto di riferimento per tassare le persone e non il reddito della persona fisica. Sempre i sindaci in collaborazione con la Regione e la Provincia hanno continuato la "mungitura delle vacche" con gli aumenti all'addizionale Irpef, alle polizze Rca Auto, Servizio integrato di fornitura idrica ecc ecc. Facessero un esame di coscienza dapprima i sindaci che interverranno oggi e troveranno immediatamente le risposte perchè c'è crisi nell'edilizia. Troppe tasse e aumenti vuole significare poca liquidità e poca liquidità significa NIENTE MUTUI per acquistare le case. PROVARE PER CREDERE DICEVA AIAZZONE. Sarò anche uccello del malaugurio ma con l'aumento dell'Iva in proiezione si abbasseranno ulteriormente i consumi (è già accaduto) e questo dato di fatto coinvolgerà ulteriormente l'edilizia. Questo è in divenire ma è anche inevitabile che accadrà. Se invece durante il convegno si ascolteranno frasi del tipo: c'è ripresa del settore, la crisi è finita , le cose vanno meglio ...potranno entrare in funzione i signori di cui ho auspicato la presenza ma che non compaiono nella locandina. Vista la sacralità del luogo dove si svolge il convegno auspico che sia fatta una preghiera  per chi la casa non la ha persa , per chi la ha perduta e per chi  la ha all'asta.





Nessun commento:

Posta un commento