sabato 6 dicembre 2014

Gabelle e gabellieri

Come nel medioevo e più del medioevo le gabelle tornano attuali più che mai. All'epoca c'era la gabella chiamata "portatico" che oggi si ripete per le zone ZTL e con i parcheggi a pagamento delimitati dalle strisce blu. E' rimasta ferma dalla notte dei tempi la tassa sulla successione dei beni come non è mai stata tolta la tassa sulla casa, Tornano le gabelle fondiarie con l'IMU sui terreni agricoli come è aumentata e aumenterà l'IVA su tutti i beni. E' rimasto il ripatico ed infatti la pulizia degli argini è a totale carico dei frontisti come si paga la tassa sulla pesca. I gabellieri di oggi per non essere da meno di quelli dell'epoca hanno istituito addirittura un contributo per la tumulazione che è indipendente dal costo del funerale.
Non ci fanno mancare nessuna gabella per la produzione di qualsiasi prodotto, per il trasporto, per gli animali, per l'acqua mentre ancora manca la gabella per l'aria respirata.



Non è escluso dalle gabelle il passaggio sulle strade o la registrazione di autoveicoli e fare il passaggio di proprietà per un autoveicolo spesso supera il valore reale dell'autovettura stessa se troppo vecchia.
Ci sono le tasse di soggiorno per i vacanzieri, le gabelle per gli stabilimenti balneari perchè il Creatore quando fece il mare disse "Un giorno per ristorarvi lungo le sue rive pagherete caro e amaro".
C'è la tassa sulle fogne e anche lì è opinabile la sua presenza perchè tante fogne sono inesistenti, costruite prima della Repubblica o addirittura sversano direttamente nei corsi d'acqua senza nessun trattamento.
Infine c'è la tassa sullo studio, le gabelle per il SSN che si paga anche se non è presente sul territorio. Si passa poi alle tasse strane che contribuiscono al mantenimento di enti  eterei o che nulla hanno a che fare con la gente oppure accise sulla benzina che si riferiscono al finanziamento per restituire dignità alle popolazioni colpite da calamità e  che invece dopo 30 o 50 anni vivono ancora nelle baracche.
Infine i Gabellieri si sono inventati il teorema sulla Gabella che recita: All'aumento sproporzionato delle gabelle diminuiscono i servizi e la loro qualità.
Il teorema in Inglese si chiama Spending Review e vuol significare che chi amministra fa lo SPENDING mentre ai CITTADINI viene imposta la Review che in pratica è la revisione delle gabelle SEMPRE in aumento. Quando imposero la spending review non l'hanno spiegato bene il suo significato o non si è capito ma fatto è che le gabelle tra vecchie e nuove aumentano sempre.
Il sospetto: Ma non è che l'omino di Firenze si è andato a studiare le gabelle nell'archivio storico della sua città?
Alla fine di tutto questo: Lo Stato incassa, la regione incassa, la provincia incassa e il comune incassa mentre il Cittadino paga tutti e se non paga gli prendono la casa.

Nessun commento:

Posta un commento