sabato 31 ottobre 2015

Monte San Giovanni Campano - Dipartimento per la segnaletica stradale creativa - Ateneo dei Sinistri e Destri stradali -

Facoltà di scienze delle Assicurazioni e Riassucurazioni  - Ateneo dei Sinistri e Destri Stradali di Monte San Giovanni Campano - Dipartimento per la segnaletica stradale creativa -

Intervista al Magnifico Rettore Prof. Dott.  Momejet Sottancamion di origine Egizia chiamato per sottolineare l'importanza internazionale dell'Ateneo.

Magnifico quali sono stati i segnali per la circolazione stradale più creativi installati a Monte San Giovanni Campano?

R. L'installazione della segnalaetica stradale creativa iniziò nel 2012 con l'applicazione del primo segnale provocatorio installato dagli Scienziati del Dipartimento in prossimità di via S. Teresa D'Avila. Il gestore stradale lanciava un messaggio subliminale all'automobilista indisciplinato che è rapportabile al seguente concetto: Non buttare la tua fede in discarica che potresti sbandare e di quì l'installazione vicino alla via della Santa esempio di vita virtuosa. Purtoppo il segnale fu rimosso perchè non fu capito per colpa di un certo indigeno Alfredo P. che fu un  tantino spiritoso e inficiò il programma costato un enorme sforzo di contrazione per la fuoriuscita dell'amalgama dell'idea.




Nonostante tutto e tutti il programma è continuato perchè quando le cose vanno male è certo che possono andare peggio e il Dipartimento dei Sinistri e Destri ha continuato la sua opera indefessa con il segnale di Divieto di Accesso all'Anitrella ja! Il segnale messo sul lato opposto del normale senso di marcia è la classica interpretazione filosofica della viabilità stradale. L'Ateneo ha voluto dimostrare il teorema stradale: Tutte le strade portano a Roma ed ha iniziato proprio dall'Anitrella installando la segnaletica sull'altro lato della strada e contro il senso di marcia in modo da dare la possibilità all'automobilista di arrivare prima a Roma con "l'accortatora" che prevede l'uso dell'eliambulanza.

"Accortatora per Roma dopo aver imboccato la strada contro senso"



Il progetto per la segnaletica creativa  "Tutte le strade portano a Roma" è ancora in corso grazie all'installazione sul territorio dei famosi segnali FANTASY con le indicazioni per le Autostrade. La genialità degli Scienziati ha trovato libero sfogo con l'applicazione dei segnali che indicano l'Autostrada A2 che è INESISTENTE. L'applicazione di questo segnale serve a procurare rifiuti e-Waste meglio conosciuti con l'acronimo volgare RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). In buona sostanza l'automobilista una volta acceso il navigatore arriva vicino al segnale stradale e a quel punto dopo aver digitato la scritta Autostrada A2 riprova più volte...diventa una belva e butta il navigatore nell'apposito contenitore che però deve essere ancora installato. Nel merito c'è da dire che questo programma ha trovato grande diffusione mediatica ad opera di Belli M. che ha saputo ben rappresentare l'enorme sforzo dell'Ateneo che ha procurato quasi un prolasso e per questo altri fondi verranno impegnati per il futuro.


Uno dei segnali A2 installati sul territorio. Peccato per la A2 che non esiste in Italia.





Fiore all'occhiello è il segnale Vintage di promozione rurale Città dell'olio che è in ogni dove sulle strade e che ha riscosso un enorme successo tra la popolazione indigena. L'azione di auto persuasione è stata così grande che gli automobilisti di ogni ordine e grado sono davvero convinti di entrare in una cittadina specializzata nella produzione dell'olio di oliva. Purtroppo il messaggio che voleva inviare l'Ateneo era diverso e subliminale ja! Gli specialisti analisti volevano incitare gli automobilisti alla prudenza perchè è noto a tutti che le olive contengono l'olio e questa sostanza può provocare pericolosi sbandamenti per gli autoveicoli e il suo abuso provoca sbandamento certo anche  per gli automobilisti che sono costretti a  corse repentine presso luoghi indicibili per umana decenza ma indispensabili per il BISOGNO.




Questo Ateneo nella sua grandezza è anche animalista ed ha previsto il primo esperimento di Segnale Diverso per allontanare la noia alla guida e prevenire i famigerati colpi di sonno. Il segnale attraversamento cavalli  ha creato interesse nella comunità internazionale e nelle aziende per la  trasformazione di carne equina per la proposta dei nuovi tagli e porzionature. Sarà presto proposto per l'Award sulla Segnaletica  che si terrà nella città di  N'Djamena in CIAD e non si nasconde che ci potrà essere anche la possibilità di vincere l'ambito riconoscimento che consiste in una settimana premio per tutti gli Scienziati del Dipartimento Segnaletica Stradale Creativa che potranno vivere, senza nessuna protezione, la Natura a stretto contatto con le belve feroci come Leoni, Iene, Coccodrilli,Serpenti velenosi ecc ecc.



Segnale attraversamento cavalli con specifica per le porzioni dopo l'investimento

Questo è il segnale giusto  di pericolo Animali domestici vaganti (liberi) Tale segnale presegnala la possibilità di trovare sulla strada animali  o l'attraversamento di animali domestici. Invita a fare attenzione agli animali sulla carreggiata e comporta di rallentare o fermarsi e a non suonare se gli animali sulla strada danno segno di spavento. Il segnale non indica la possibile presenza di veicoli a trazione animale.


Capolavoro ultimo dell'Ateneo è il segnale di rotatoria intorno ad un ostacolo fisso. In questo caso l'Ateneo si è espresso al meglio ed ha installato un segnale che non lascia interpretazioni di sorta. Il segnale di rotatoria messo intorno al piedistallo dove viene poggiata la statua della Madonna indica all'automobilista il ritorno alla FEDE quale atto primario del lungo viaggio che compie nella ricerca della meta e dell'altro. E' allo studio l'inserimento di un CONTATORE per indicare i giri che bisogna fare in preghiera prima di partire per il viaggio che si intende affrontare ma bisogna attendere le decisioni di altre Autorità perchè sono cose dell'altro mondo. Un atto di prevenzione contro i pericoli della strada e in  caso di dipartita con preghiera e pentimento già assolti intorno alla sacra base di pietra che ospita il simulacro. Progetto sostenuto dalle  più alte cariche clericali presenti più orbo che urbi perchè in caso di sinistro o di destro c'è il dilemma se è legale andare già pregati o bisogna ricevere ulteriori supplementi tecnici.

L'immagine verrà sostituita prestissimo perchè il cell di Alfreduccio è una ciofeca




Segnale giusto e previsto dal Codice della Strada
Infine nel paese dove in nome della sicurezza stradale  si spendono centinaia di migliaia di euro per costruire marciapiedi che non portano da nessuna parte e che non servono a nessuno, dove i pali della luce in proporzione hanno superato quelli di N.Y. non riescono a trovare pochi euro per sostituire i segnali scoloriti nonostante il gravissimo incidente che si verificò proprio in quel punto.



L'intervista per il momento si conclude quì e non si cambia mestiere perchè è una pacchia. Si spera tanto anche se la speranza è ultima a morire che gli automobilisti ora abbiano le idee più chiare dopo questa intervista che vede la satira quale strumento unico per migliorare le cose.
Grazie Magnifico e per ultimo invitiamo tutti al paesello dove se corri troppo ti pagano le multe.


Nessun commento:

Posta un commento