mercoledì 9 dicembre 2015

Il Dott. Marco Belli risponde al Sindaco di Monte San Giovanni Campano per il servizio idrico integrato.

LETTERA APERTA AL SINDACO DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO
Caro Sindaco le rispondo da CITTADINO perchè l'articolo è rivolto al sottoscritto in quanto sono l'unico che la martella sui gionali mettendoci la faccia, in modo che Lei possa capacitarsi che i Monticiani veri ci sono ancora .



Quando si difende una scelta politica sbagliata bisogna per forza di cose raccontare la storiella con quelle strane dimenticanze che poi diventano peculiari e distorcono per intero la vicenda facendo passare il narratore per vittima delle circostanze e del pregiudizio politico. Le rispondo quindi punto per punto: La protesta attuata durante l'ultimo Consiglio Comunale è frutto di ben 18 mesi di razionamento IDRICO che è iniziato a Luglio 2014 , prorogato a Luglio 2015 e ancora in attuazione ad opera del gestore del servizio idrico integrato con il SUO benestare tacito. In questo caso LEI ha fatto l'ennesima scelta politica sbagliata e precisamente nel mese di Maggio 2015 su richiesta specifica dell'azienda che gestisce il servizio idrico integrato emise l'ordinanza Sindacale che INSINUAVA anche la responsabilità dei MONTICIANI per il razionamento additandoli per un non specificato uso improprio dell'acqua potabile quando dalle numerose perdite dell'acquedotto l'acqua si perdeva nei fossi. Arrivò addirittura a proibirne l'uso per le attività commerciali o per abbeverare gli animali forse pensando alle lungimiranti sponsorizzazioni per l'estate Monticiana pregresse e correnti. Già questo primo punto di fatto fa cadere la sua scelta politica in una confusione di intenti che sono dissociati dal bisogno della popolazione che si riassume nell'avere l'acqua a casa e nel pagare un servizio efficiente, efficace ed economico. Sistematicamente LEI e con toni da campagna elettorale si dimentica che TUTTI i depuratori presenti sul territorio non funzionano o sono senza autorizzazioni allo scarico disattendendo alle leggi dello Stato e della Regione Lazio in qualità di responsabile dell'Ambiente e della Salute di tutti i Monticiani. La situazione dei depuratori oltre ad arrecare danno all'Ambiente, alla Natura e alle Biodiversità arreca danno diretto e indiretto ai Cittadini e anche in questo caso LEI non ha mai risposto alle doglianze che le ho protocollato tanto è vero che mi sono dovuto rivolgere all'ARPALAZIO di Frosinone che mi rispose di conoscere solo 2 depuratori. Solo a seguito della vigilanza fatta ai depuratori in difesa dell'Ambiente è stata riscontrata una situazione disastrosa al depuratore Perna/Chiaiamari tanto che richiesi personalmente l'intervento del Corpo Forestale dello Stato. Anche in questo caso LEI è rimasto "silente" nei confronti dell'Associazione che ha difeso il territorio e l'Ambiente come è rimasto silente difronte alle relazioni preoccupanti e gravissime che le sono state inviate dall'ARPALAZIO Frosinone relative a tutti i depuratori pur sapendo che le suddette relazioni sono state inviate anche all'Associazione che rappresento. Per quanto riguarda i lavori all'acquedotto le rispondo dicendole che se questi sono i risultati degli incassi fatti in 11 anni vuol significare che le MISERE opere di investimento da LEI elencate non rappresentano di certo investimenti CONGRUI. Per ultimo le riassumo: L'acqua è razionata dal Luglio 2014; Tutti i depuratori non funzionano o non sono autorizzati allo scarico, l'acquedotto è un colabrodo e LEI non è vittima delle circostanze perchè per una scelta politica sbagliata ha deciso di NON difendere i Monticiani come non ha difeso mia MADRE che è totalmente invalida e cieca totale quando è rimasta senza via di uscita per i lavori alle fogne in via Colle Fiorito. Tutto quanto esposto sono pronto a dirlo in qualsiasi luogo mostrando documentazione inconfutabile anche relativa a situazioni DEGENERATE ma questo LEI lo sà. Per ultimo le confido che sono presente su Pinterest, Google, Twitter e Blogger e non solo su Facebook o sui giornali come asserisce.

Questa è la faccia del Dott. Marco Belli che ancora non l'ha persa.

Nessun commento:

Posta un commento