domenica 27 dicembre 2015

L'arte presepiale del Maestro Pellegrini.

Non solo Napoli e non solo presepi di spiccata scuola Partenopea ed è il caso di dire che in Ciociaria non siamo secondi a nessuno.
Da anni il Maestro Ernesto Pellegrini interpreta con sapienza e pazienza la vera portata e il lascito culturale del presepe ed infatti nelle sue opere  risiede  il realismo più puro. Nelle mani ispirate dell'artista Monticiano il presepe non  è più solo un simbolo religioso, ma uno strumento descrittivo, identificativo e unificante della comunità di appartenenza, nella sua dettagliata composizione.



 Si potrebbe forse dire che il presepe che Egli realizza ogni anno è stato e rimane un veicolo di identificazione della "gens Monticiana" e lo strumento  di quel realismo che ha caratterizzato le nostre tradizioni  oramai perdute. Ogni anno nel Capoluogo di  Monte San Giovanni Campano viene esposto il presepe   del Maestro Pellegrini ed ogni anno è diverso dal presepe dell'anno precedente. Alla fine delle festività Natalizie ogni  presepe  viene smontato con altrettanta certosina pazienza e  conservato  in una delle chiese poco frequentate del Centro Storico.
Opere di straordinaria bellezza e di fine cultura  a cui andrebbe dedicato uno spazio più consono con annessa "bottega" per insegnare l'arte presepiale ai più giovani tanto per non mandare persa questa importante risorsa. Se a Napoli sono bravissimi a far presepi a Monte San Giovanni Campano uno solo fa per mille e non è SECONDO A NESSUNO.
I più potrebbero dire che si tratta di autoreferenza campanilistica  e allora quale migliore occasione per visitare il PRESEPE MONTICIANO e constatare di persona quello che non si riesce a scorgere dalle foto. Venite ... venite...





Nessun commento:

Posta un commento