domenica 26 febbraio 2017

Monte S. Giov. Campano: 26 Febbraio 2017 - Seconda Giornata leggermente ecologica -

Il 26 Febbraio 2017 a Monte San Giovanni Campano è stata programmata la SECONDA GIORNATA ECOLOGICA riservata ad una minuscola parte della popolazione con il blocco del traffico veicolare. In buona sostanza per la seconda volta e non sarà l'ultima circa il 2% delle autovetture dei  Monticiani non potranno circolare. Senza mezzi termini e senza girarci intorno la Seconda Giornata Ecologica come è già accaduto per la PRIMA saranno riservate ai Monticiani che abitano in alcune vie del Capoluogo, del Centro Storico di Colli , nel piccolo agglomerato della Frazione Anitrella e per fasce di orario che non coprono assolutamente l'intero arco della giornata. In effetti le GIORNATE ECOLOGICHE sono riservate ad una minuscola porzione di popolazione che inizia a sentirsi REA di ogni male che colpisce l'aria del nostro Comune e  dell'intera Provincia di Frosinone.
Certo è che chiunque può capire  che non sarà il BLOCCO  della  circolazione riservato ad una ventina di auto dei residenti nel Capoluogo di Monte San Giovanni Campano o le 8/9 di Colli e le poco meno di dieci   auto dell'Anitrella a ridurre il problema dell'inquinamento dell'aria sul nostro territorio e in provincia di Frosinone.
Non resta altro da fare che rispettare l'ordinanza emessa dal Comune ma nel frattempo si dovrà chiedere per forza di cose quante auto altamente inquinanti si trovano nelle tre località oggetto dell'Ordinanza n. 4  per capire quale dato allarmante possa aver portato ai tecnicismi che hanno fatto decidere per le giornate ecologiche riservate solo a specifici luoghi del Comune.
La minuscola porzione di Monticiani pur accettando le GIORNATE ECOLOGICHE RISERVATE per non correre il rischio di multe salatissime dovrà prendere provvedimenti che non sono di questo mondo per risolvere la questione. Infatti si è sparsa la voce che le poche auto e sempre le stesse che sono state bloccate e che saranno bloccate dalle GIORNATE ECOLOGICHE sono possedute dal MALIGNO ed è per questo motivo che alcuni automobilisti si stanno organizzando per far benedire i veicoli e forse verrà richiesto anche l'intervento di un esorcista per sconfiggere il MALE che si è impossessato degli autoveicoli.
Di fatto le GIORNATE ECOLOGICHE ed altri provvedimenti che sono stati annunciati non servono a NULLA se non sono attuabili e soprattutto se sono riservati a pochissime persone. Il problema GRAVISSIMO delle polveri sottili va affrontato con  serietà e senza  provvedimenti che in modo incontrovertibile permettono, per motivi strani e incomprensibili,   alla stragrande parte della popolazione di comportarsi a proprio piacimento.
Intanto per Marzo è stata programmata la TERZA GIORNATA ECOLOGICA che sarà riservata sempre agli stessi e di nuovo a  circa il 2% del parco autovetture circolante sul territorio di Monte San Giovanni Campano. Se questa è la soluzione per l'EMERGENZA AMBIENTALE IN CORSO non resta altro da fare :  PREGARE  che il CANCRO eviti chi  rispetta l'Ambiente e non sarebbe male un nuovo  pellegrinaggio o ancor meglio una processione a piedi per far visita a San Francesco d'Assisi notoriamente Santo protettore degli ecologisti.


Nessun commento:

Posta un commento