martedì 11 aprile 2017

Monte San Giovanni Campano è il paese dove i controllati sono anche i controllori

Monte San Giovanni Campano è un paese strano dove i controllati sono anche i controllori. In buona sostanza la buona parte degli amministratori (con la a minuscola) che dovrebbero difendere il territorio dall'abusivismo sono i primi ad aver realizzato strutture abusive. Mi domando a che cosa sia servito spendere tutti quei soldi per la progettazione del piano regolatore generale se poi vengono trovati tutti i modi possibili e immaginabili compreso quelli illegali per eluderlo o per non osservarlo. Vorrei proprio capire se per gli amministratori comunali è usato lo stesso procedimento previsto dalle leggi Italiane che viene usato per i comuni cittadini. Sono passati giorni dal momento in cui ho presentato una richiesta di accesso agli atti per strutture abusive già realizzate e riconducibili ad almeno 4 amministratori e ancora non ho avuto risposta. La gravità del fatto è che sono interessati per aver realizzato strutture abusive proprio gli amministratori che dovrebbero essere i custodi del territorio e dell'ambiente. Per loro vale quanto scritto da Giovenale:"Quis custodiet ipsos custodes?" Chi sorveglierà i sorveglianti stessi? e meglio rappresentato da Platone con il suo «Γελοῖον γάϱ τόν γε φύλαϰα φύλαϰος δεῖσϑαι» «È certamente ridicolo che un custode abbia bisogno di un custode». A prescindere dalla satira di Giovenale e dalle esternazioni filosofiche di Platone che calzano a pennello rimane il dubbio che la reale democrazia sia stata uccisa con un colpo alla nuca e che gli eletti con il loro comportamento di dubbio rispetto giuridico cerchino di beatificare la loro figura nell'immaginario del popolino lasciando intendere che tutto è permesso e tutto è lecito usando stratagemmi di fantasia o ponendo in atto la guerra del bene contro il male con le sempre ottime pratiche del vittimismo nascoste dall'ostentazione della fede. Si ricordino, però, che prima o poi accadrà l'inevitabile e tutti dovremo rendere conto delle nostre azioni...compreso loro.

Nessun commento:

Posta un commento