sabato 8 luglio 2017

MSGC - Una popolazione bugiarda?

I Monticiani ancora una volta sono accusati in modo elegante da ACEA ATO 5 Spa di essere una popolazione strana e soprattutto che racconta frottole. Già qualche tempo fa con espressioni discriminatorie da parte di ACEA furono accusati i Ciociari di appartenere per mentalita' alla gente del Sud Italia avvezza con i mancati pagamenti per le bollette dell'acqua potabile e il giorno 7 luglio 2017 ACEA  e' ricaduta nuovamente negli insulti celati nel  nuovo piano di turnazione idrica meglio conosciuto con il nome proprio dalla popolazione monticiana come piano di razionamento idrico.
 In buona sostanza ACEA pubblica il nuovo piano di turnazione idrica e di fatto smentisce la crisi idrica severa che attanaglia i Monticiani da anni rapportando inequivocabilmente il nuovo piano di turnazione idrica agli anni passati con un miglioramento indiscutibile. Le autobotti che circolano sul territorio evidentemente sono il frutto di isterismo collettivo, gli orari non rispettati per il razionamento idrico sono solo un pretesto dei Monticiani per lamentele immaginarie, l'acquedotto colabrodo, il ricorso di fronte all'Autorita' Garante per l'energia elettrica, il gas e il servizio idrico integrato solo un pretesto per non pagare le bollette.
ACEA ne ha per tutti con il nuovo piano di turnazione idrica e ne ha perfino per il Presidente della Regione Lazio che il 5 luglio 2017 e' stato costretto a chiedere lo stato di calamita' naturale per la carenza di acqua potabile anche perche' queste strane lamentele e lo stato di calamita' naturale  da parte dei poltici evidentemente risultano  sospette a pochi mesi dalle elezioni regionali visto che in tredici anni di razionamento idrico si sono lamentati in pochi.
In buona sostanza cari Monticiani non vi lamentate piu' perché l'acqua c'è per tutti e quando vederete arrivare le autobotti ricordatevi che state vivendo un'allucinazione collettiva. Non vi lamentate piu', pagate le bollette e state zitti perché tutto quello che dite per l'acqua non e' vero niente.


Nessun commento:

Posta un commento