domenica 8 febbraio 2015

BLITZ di Fare Verde Onlus Monte San Giovanni Campano e del Consigliere Reale in favore dei diversamente abili

L'Associazione Fare Verde Onlus - Gruppo Locale di Monte San Giovanni Campano lanciò l'invito sul web a tutti i Consiglieri Comunali di Monte San Giovanni Campano per una giornata di dura protesta alla discriminazione che subiscono le persone diversamente abili ad opera delle Istituzioni Pubbliche.
Un giorno da disabile è stata impersonoficata dal Consigliere Comunale Dott. Silvio Reale che è salito sulla sedia a rotelle ed ha cercato in tutti i modi possibili di accedere agli uffici Comunali come a quelli della ASL (CUP,  Guardia Medica e Consultorio Famigliare) con il risultato strabiliante di NON poter accedere a nessun ufficio. C'è da dire che tutto questo si è realizzato alla presenza degli organi della stampa che per onestà intellettuale hanno intervistato anche il Sindaco strappando la promessa della soluzione nel giro di una settimana.


Dopo la pubblicazione dei primi articoli cartacei un paio di eredi di Carlo VIII (non sono annoverabili tra i Monticiani) pensando di sembrare bravi non hanno trovato meglio da fare ed hanno chiaramente deriso in modo ineducato la manifestazione che tra le altre cose è stata studiata per evitare strumentalizzazioni o indebita offesa per mancanza di delicatezza nei confronti di chi è meno fortunato.


Questi eredi del distruttore Carlo VIII ignorano ancora oggi che il Comune ha due percorsi per le persone diversamente abili:  il 1° Diretto tramite l'ascensore ai piani (guasto da tempo memorabile) e 2° con il sollevatore meccanico a cui si accede tramite la doppia porta dell'ascensore e il centralino per permettere l'accesso senza barriere architettoniche anche alla sala Consiliare che era rimasta esclusa dal primo percorso. Purtroppo anche il sollevatore meccanico  è guasto da tempo memorabile.
Ridere o insinuare su un argomento così serio è segno di poca civiltà e certe volte i ragazzi (hanno più di 20 anni) dovrebbero trovare la forza interiore di pensare prima di scrivere corbellerie offensive o indelicate. Comunque andranno le cose è in corso una lite Giudiziaria tra l'Associazione e il Comune e l'ultima parola verrà detta dalla Magistratura perchè questo non è un problema di sensibilità ma di legalità.

Nessun commento:

Posta un commento