domenica 3 agosto 2014

Monte San Giovanni Campano - La stagione sabbatica dell'area di verde atrezzata COLLE CIPULLO -

Il 16 di Gennaio 2014 mentre la chiesa festeggiava S. Marcello I (bisogna scriverlo perchè sono religiosi assai) nella casa Comunale veniva deciso di affidare l'Area di verde attrezzata Colle Cipullo al circolo Lamasena di Legambiente nella persona del suo Magnifico presidente con il sostanziale consenso del parentado e dei politici locali. Da allora non si è capito più nulla perchè è stata messa in atto la STAGIONE SABBATICA  in modalità simile a quanto facevano gli antichi Ebrei che ogni tanto si concedevano una pausa lavorativa, condonavano i debiti , liberavano gli schiavi e lasciavano"riposare"  la terra. 
Infatti da dopo Pasquetta l'Area di Verde Attrezzata visto l'affido al circoletto degli amici e parenti i politici locali hanno tollerato che, il verde pubblico realizzato con i soldi di tutti, diventasse inaccessibile.





Il capolavoro dei capolavori fatto di chiacchiere scritte realizza una sorta di convenzione , voluta per interessamento nientemeno dell'Assessore al Bilancio (l'assessore all'Ambiente stava impicciato?), che avrebbe dovuto precisare i punti cardine dell'affido. Il contenuto della convenzione , a detta del Sindaco sul giornale, sancisce l'impegno manutentivo a titolo gratuito dell'intera area di Colle Cipullo da parte del Circolo Lamasena di Legambiente. Un costrutto fatto di carta straccia e chiacchiere scritte in quanto nessuna opera manutentiva è stata posta in essere e solo dopo 90 giorni di lamentele in ogni dove ivi compreso il Corpo Forestale dello Stato è iniziato in forma rateizzata il taglio (parziale) del fieno oramai alto e rigoglioso.



Questo è quanto è stato tagliato al 3 Agosto 2014 - L'anno prossimo Dio provvede?

Di fatto è incontrovertibile che all'area di verde attrezzata sia stata "appioppata" una stagione sabbatica rendendola inaccessibile al pubblico sia per l'erba alta che per la totale mancanza di acqua e servizi di ogni genere. 
Se prima era un bel recinto con una bella staccionata fatta per non far entrare gli alieni ora è diventato un recinto mancante di pezzi che racchiude uno spazio  sottoposto a saccheggio sistematico.
Manco a dirlo è il 3 di Agosto (stagione fruibile praticamente terminata) e solo la ventesima parte dell'area verde è stata falciata dal fieno ; questo modo di fare appalesa l'arroganza politica di chi gestisce i beni appartenenti a tutti i Cittadini come fa capire che l'area verde è stata concessa in affidamento esclusivamente per occupare degli spazi sul territorio e non per renderla fruibile. Un POLITICO serio avrebbe immediatamente annullato la convenzione con il Circolo Lamasena per manifesta incapacità gestionale e per concorso esterno nella distruzione di quell'opera pubblica.

Nessun commento:

Posta un commento