venerdì 9 maggio 2014

Parcheggi Rosa - Question time - Monte San Giovanni Campano -

Un paio di mesi fa ho letto una delibera Comunale che prevedeva la realizzazione delle strisce rosa per le donne in dolce attesa o con bebè a bordo conosciuti nell'immaginario delle persone come parcheggi rosa. Come tanti Cittadini sono rimasto sbalordito da tanta sensibilità da parte dell'amministrazione Comunale ma poi andando ad approfondire la tematica mi sono reso conto che le strisce rosa non sono contemplate nel Codice della Strada che stabilisce con esattezza le categorie veicolari per le quali è prevista la riserva degli stalli di sosta e quindi se il Comune destinasse al pubblico areee di questo genere incorrerebbe in sanzioni da parte della Corte dei Conti e pur tralasciando questo aspetto non potrebbe in nessun modo sanzionare i contravventori. Non entro nel merito poi di dove li avrebbe dovuti realizzare anche perchè in linea di massima condivido che la maternità debba essere tutelata in tutte le sue forme ma purtroppo il nostro Comune si trova nella Repubblica Italiana e non può dotarsi di un Codice della Strada tutto suo.. Detto in parole povere il Comune può unicamente dedicare dei parcheggi riservati alle auto di servizio (Polizia Locale) ma non alle donne in dolce attesa o con bebè a bordo anche perchè rischierebbe il danno erariale. Con una nota il Ministero ha risposto all'interrogazione ed oltre a ricordare l'articolo del Codice della Strada puntualizza che il colore rosa non è previsto per la segnaletica orizzontale ricordando che il Codice stesso stabilisce i colori dei segnali orizzontali bianco, azzurro, giallo, e giallo alternato con il nero, e vieta quindi l’uso di qualsiasi altro colore. Di fatto la realizzazione di stalli rosa in contrasto con il CdS potrebbe configurare danno erariale per la realizzazione di segnaletica non conforme. Ora mi domando: Ma questi di tanto in tanto le guardano le Leggi dello Stato oppure la mattina si alzano e decidono in base alle condizioni meteo? Non basterebbe dedicare un parcheggio normale in una piazza con la civile indicazione di lasciarlo libero per eventuali donne in stato di gravidanza o con bebè a bordo? Come spesso dico: questo è il posto in cui si riesce a trasformare un normale atto manutentivo in un'azione meramente politica con tanto di riunione e verbale a seguito quando il buonsenso avrebbe già risolto una questione del genere che nasce dal nulla e termina nel NULLA. Quindi basterebbero cartelli indicativi ,come hanno fatto già altri Comuni, lasciati al buonsenso e al senso di civiltà dei Cittadini come quello nella foto.









Nessun commento:

Posta un commento